come funziona magnetotermico - Interruttore Magnetotermico

Come funziona un interruttore magnetotermico

15/06/2011 -In Elettronica - By kingk (art. no 216)

Cos'è un interruttore magnetotermico?

L'interruttore magnetotermico è il componente elettrico che ha definitivamente sostituito i vecchi fusibili utilizzati molto tempo fa negli impianti elettrici, esso funziona tramite due principi: quello termico e quello magnetico.

A cosa serve l'interruttore magnetotermico?

L'interruttore magnetotermico serve per proteggere i circuiti dell'impianto elettrico da sovraccarichi e cortocircuiti, spiegato in poche semplici parole sono interruttori che staccano la corrente ai cavi del circuito prima del loro surriscaldamento serve per evitare incendi ed altri gravi danni.

Come funziona un interruttore magnetotermico?

Questo componente sfrutta i principi di Joule, ossia i conduttori attraversati da corrente generano un certo calore, il magnetotermico utilizza questo calore per far scattare l'interruttore dopo il superamento della soglia per cui è progettato, nella modalità di protezione di sovratensioni.

Il principio magnetico invece è sfruttato nel caso di cortocircuito, in questo caso un campo magnetico aziona un magnete che apre il contatto.

Il valore di cui tenere conto negli interruttori differenziali è la corrente espressa in Ampere.

Gli interruttori magnetotermici devono essere correttamente dimensionati alla sezione dei cavi del circuito da proteggere.

Sezionecavi circuitoValore Ampere Magnetotermico
1.5 mmqIn 10 A
2.5 mmqIn10 A - 16 A
  4 mmq In 16 A
6 mmqIn 25 A
10 mmqIn 32 A


Per ulteriori informazioni e per vedere un esempio vai a: Schema di un quadro elettrico 3000Watt


Torna indietro all'articolo: Le basi dell'impianto elettrico fai da te


Commenta
Il tuo nome (opzionale)
E-Mail (non verrà pubblicata)
Il tuo sito web (opzionale)
Notifiche
Le tue opinioni

Commenti degli utenti

kingk
Ciao Giovanni, il magnetotermico apre il circuito quando la corrente che lo attraversa è maggiore del valore nominale dell'interruttore. Quindi se non si apre i motivi possono essere 2: l'interruttore è guasto oppure la corrente che lo attraversa è minore di quella nominale. Il fatto di immettere corrente in una rete comporta sempre che in essa ci siano degli utilizzatori che consumano una certa quantità di corrente oltre le dispersioni della rete, altrimenti la corrente non circolerebbe.
Inviato Thursday 22nd of December 2011 12:25:13 AM

Giovanni
salve,
una piccola domanda, se io immetto nella rete elettrica generale (il caso dei pannelli fotovoltaici) una corrente con potenza di 20kw e ho il contatore da 15kw il magnetotermico del contatore teoricamente dovrebbe staccare poichè attraversato da una corrente maggiore (come quando io assorbo più di 15kw e va in protezione), allora perchè non è cosi? ho chiesto informazioni a riguardo e mi hanno detto che questo succede perchè la potenza non viene utilizzata ma immessa, però viene immessa per essere utilizzata no? e comunque sia il magnetotermico verrà attraversato comunque da una potenza maggiore di quella sua no? grazie in anticipo=)
Inviato Wednesday 21st of December 2011 03:23:24 PM



Tags: Cosa e interruttore magnetotermico - Come funziona magnetotermico